VENIVAMO TUTTE PER MARE – JULIE OTSUKA

Categorie Narrativa, Narrativa straniera

Più aumenta la mia esperienza di lettrice e più mi rendo conto che sono i libri a scegliere i lettori, proprio nel momento giusto. È ciò che mi è successo con questo romanzo, che mi è entrato nel cuore, ritagliandosi un posto tra le mie letture preferite. Non conoscevo quest’autrice e non avevo mai sentito parlare della sua opera, fino a quando non l’ho trovata in un elenco di e-book in offerta.

Un romanzo che racconta dell’immigrazione giapponese negli Stati Uniti nel periodo tra gli inizi del ‘900 e la seconda guerra mondiale. La narrazione, tutta dal punto di vista femminile, ha una struttura particolare: si svolge, infatti, tutta in prima persona plurale e non esistono né una vera e propria trama né dei protagonisti, ma una serie di resoconti su come era la vita dei migranti nel loro paese d’adozione. Sembra quasi di sentir cantare un coro, con il racconto spesso scandito da lunghi elenchi (Arrivammo tutte per mare, alcune di noi erano ricche e altre povere; alcune venivano dalle città, mentre alcune dalle campagne… e via di seguito), che danno alla lettura un ritmo caratteristico.

Nei primi anni del ‘900 molte giovani donne giapponesi partirono per gli Stati Uniti, promesse spose dei loro connazionali emigrati negli anni precedenti. Quasi tutte erano convinte di diventare le mogli di uomini ricchi e importanti, ma la realtà era ben diversa: i loro futuri mariti erano operai o contadini e le donne si trovarono a vivere in misere casupole e a lavorare molte ore al giorno.

Dopo anni di sacrifici, quando finalmente le famiglie avevano raggiunto un discreto benessere, scoppiò la seconda guerra mondiale e…

Un libro che parla, con delicatezza e quasi in modo poetico, di un episodio drammatico avvenuto durante l’ultimo conflitto mondiale, quando migliaia di immigrati giapponesi vennero rinchiusi in campi di internamento perché considerati nemici degli USA.

Un libro su un evento passato che, però, alla luce degli eventi degli ultimi anni, risulta ancora molto attuale.

Serena Monteverdi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VENIVAMO TUTTE PER MARE – Julie Otsuka (2012, Bollati Boringhieri, 123 p., traduzione italiana di Silvia Pareschi, e-book)

VOTO