Forse i libri hanno un istinto segreto per cercare la strada di casa, che li porta dal loro lettore ideale. (dalla lettera di Juliet Ashton a Dawsey Adams del 15 gennaio 1946) A volte i libri ti entrano nel cuore timidamente e con delicatezza, come la lettera di uno sconosciuto, e ti catturano impedendoti di staccarti dalle storie che raccontano fino all’ultima pagina… e anche oltre. A me è successo con questo bel romanzo, ricco di storie semplici e intense e di personaggi indimenticabili. La…Continua a leggere “IL CLUB DEL LIBRO E DELLA TORTA DI BUCCE DI PATATA DI GUERNSEY – MARY ANN SHAFFER & ANNIE BARROWS”

Si chiama Ove, ha cinquantanove anni, da pochi mesi è stato costretto ad andare in pensione ed è rimasto vedovo, solo e arrabbiato col mondo. Guida una Saab con cambio manuale e proprio non capisce chi possiede le Audi e quelle stupide macchine giapponesi, che sono solo mostri computerizzati. Ogni giorno, di primo mattino, esce per ispezionare il quartiere e verificare che tutto sia in ordine. Se nota qualcosa fuori posto, che siano biciclette non riposte nell’apposito locale, rifiuti differenziati in modo errato, o automobili…Continua a leggere “L’UOMO CHE METTEVA IN ORDINE IL MONDO – FREDRIK BACKMAN”

Scritta nel 1953 da Jean Giono, autore francese schivo e amante della sua Provenza, la storia di Elzéard Bouffier ci offre i contorni netti della speranza. Di una ricostruzione impensabile dove l’uomo si è disgregato. Ritiratosi a vita solitaria sui monti della regione transalpina, Bouffier alleva pecore e pianta semi di alberi in una landa ampia e desolata – pratica, quest’ultima, che lo impegnerà per la vita intera. Un giovane viandante lo incontra in un tardo pomeriggio assolato, ricevendone acqua e ospitalità il tempo sufficiente…Continua a leggere “L’UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI – JEAN GIONO”

Quando un libro ha per protagonista un bambino, il cuore mi si fa subito gonfio e le lacrime arrivano facilmente. Sette minuti dopo la mezzanotte non smentisce questa commozione che mi ha preso tante volte in precedenza: Conor è un ragazzino che vive solo con la madre molto malata, dopo che il padre li ha lasciati per trasferirsi in America e risposarsi con un’altra donna. E’ molto coraggioso e autonomo, la malattia della mamma lo ha fatto crescere in fretta, ma non è una crescita felice:…Continua a leggere “SETTE MINUTI DOPO LA MEZZANOTTE – PATRICK NESS E SIOBHAN DOWD”

Louis Creed si trasferisce, insieme alla moglie Rachel e ai loro due figli, in un tranquillo sobborgo del Maine. Louis ha infatti iniziato a lavorare come responsabile medico dell’università locale. Hanno scelto una casa tranquilla, con un grande giardino dove Ellie (la figlia) e Gage (il figlio, poco più che neonato) possono giocare in tranquillità. In realtà, una volta arrivati, scoprono che davanti alla loro proprietà passa una strada molto trafficata da tir e camion, che la attraversano ad alta velocità: il loro dirimpettaio, l’anziano…Continua a leggere “PET SEMETARY – STEPHEN KING”

Dopo la “Trilogia della pianura”, Kent Haruf ci regala un altro capolavoro con “Le nostre anime di notte”. L’ambientazione è la stessa: la cittadina (immaginaria) di Holt, in Colorado. I personaggi, però, sono diversi: Addie, anziana e vedova, e Louis, anziano e vedovo. La prima fa al secondo una proposta “scandalosa”: “vuoi venire a passare le notti da me?”. Louis accetta. Dormono assieme, chiacchierano, nulla di più. Perché? Da cosa nasce il desiderio di Addie? Non vuole più essere sola. Ha bisogno di compagnia, di…Continua a leggere “LE NOSTRE ANIME DI NOTTE – KENT HARUF”

Tre giovani nobili inglesi decidono di fare un breve viaggio in barca, lungo il corso del Tamigi. Raccontata così, la trama di questo libro sembra essere un po’ povera: a renderlo un classico che, sebbene sia stato scritto più di un secolo fa, esercita ancora oggi il suo fascino, è come questi tre giovanotti affrontano la traversata, dando luogo a un esilarante avventura. “Tre uomini in barca” è infatti un libro “comico”: narrato in prima persona e ricco di humor inglese, riesce a strappare più…Continua a leggere “TRE UOMINI IN BARCA (PER NON PARLAR DEL CANE) – J.K. JEROME”

L’autore de “The Catcher in the Rye” (tradotto nella versione italiana con “Il giovane Holden”) pubblica, pochi anni dopo il capolavoro che l’ha reso famoso in tutto il mondo, questa raccolta di nove, brevi, racconti. Sarà l’ultimo libro pubblicato: da quel momento, Salinger si chiuderà in sé stesso, rinunciando alle luci della ribalta e alla fama, senza più scrivere nulla o rilasciare interviste. Sulle motivazioni dietro a questa scelta tanto si è scritto. Di certo, nei “Nove racconti” emerge tutta la personalità di un uomo…Continua a leggere “NOVE RACCONTI – J.D SALINGER”

Il Gabbiano Jonathan Livingston ha ormai più di 40 anni e mi è ricapitato in mano qualche giorno fa. Accorgermi di aver lasciato dei segni su alcune pagine mi ha spinto a rileggerlo. E di nuovo ha lasciato in me alcune perplessità. La vicenda è semplice: il gabbiano Jonathan non si accontenta della vita tipica dello Stormo cui appartiene, non gli basta rincorrere le navi sperando in qualche tozzo di pane o qualche piccolo pesce. Ciò che gli interessa è volare. Volare per il semplice…Continua a leggere “IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON – RICHARD BACH”

Recensire L’Ombra del Padre è un’impresa cui mi appresto con timore e molto rispetto, forse più che con ogni altro libro. Mi trovo davanti a quella che definisco la storia delle storie: ciò che prima dei fatti narrati sembrava impossibile, è divenuto realtà; ciò che prima era impensabile, è accaduto. Una vicenda con cui milioni di persone si sono da allora confrontate, accettandola come il cambiamento radicale della vita o rifiutandola come scandalosa e quindi non vera. E’ la storia di San Giuseppe e del…Continua a leggere “L’OMBRA DEL PADRE – JAN DOBRACZYŃSKI”

1 2 3 6