La prima volta che ho letto questo libro ero molto giovane e mi è sempre rimasto il desiderio di rileggerlo. Finalmente ci sono riuscita. E’ stato scritto che si tratta di un romanzo di formazione, e di sicuro lo è, ma io oserei dire che è un romanzo di conoscenza di sé e conoscenza dell’altro. La vicenda si svolge tutta nell’arco di pochissimi giorni e narra di due ragazzi, Assaf e Tamar, mai incontratisi, ma che, attraverso l’intervento di alcune persone e di un cane,…Continua a leggere “QUALCUNO CON CUI CORRERE – DAVID GROSSMAN”

Folgorata da una recensione di Susanna Tamaro sul Corriere della sera, ho deciso di accostarmi a questo romanzo con l’aspettativa di partecipare ad un memoir travolgente, in grado di colpirmi nel profondo; la storia di una vita sì ferita, ma mai annichilita dal male subito. Xiao Mei è l’autrice e protagonista di questa biografia che muove i primi passi nella Cina della Rivoluzione, sul nascere della dittatura che da lì a poco avrebbe conquistato le strade e le coscienze del paese. Xiao Mei è figlia…Continua a leggere “IL PIANOFORTE SEGRETO – Zhu Xiao-Mei”

« Il tempo, Georg. Cos’è il tempo? » La grande domanda che un padre malato pone, prima di morire, al proprio figlio. Jan Olav, medico, marito e padre è terminale: vuole raccontare al figlio la storia della sua vita, la bellezza dell’esistenza, le fatiche dell’accettazione delle sue condizioni, le domande che lo assillano nella consapevolezza di dover lasciare questo mondo. Georg, però, è troppo piccolo: ha solo quattro anni. Jan decide così di scrivergli una lettera, nella speranza che la legga in età adulta. E’…Continua a leggere “La ragazza delle arance – Jostein Gaarder”

Tra tutte le pagine che sono state scritte sulla tragedia dell’Olocausto, L‘amico ritrovato mi colpisce per la sua delicatezza, oltre che per la sua brevità. La storia è semplice e narra di un’amicizia (più precisamente la definirei un’elezione spirituale) tra un ragazzo tedesco ebreo e il rampollo di una nobile e antica casata di Germania. Siamo negli anni dell’ascesa di Hitler, quando lo sterminio ebraico è ancora una cosa velata in lontananza, un vento che pian piano comincia a soffiare. I due sedicenni si conoscono…Continua a leggere “L’AMICO RITROVATO – FRED UHLMAN”

Il tratto distintivo di questo libro è il dolore, il dolore causato dalla perdita tragica di una bambina, uccisa in un attentato terroristico a Londra. Il dolore dei genitori, il cui matrimonio naufraga in un gioco di accuse reciproche, bloccandoli in una solitudine impenetrabile; il dolore della sorella gemella della vittima, ignorata dalla madre e dal padre perchè cerca disperatamente di distinguersi dalla gemella scomparsa; il dolore del fratello minore che tenta invano di piangere una sorella che non ricorda, divenuto tristemente invisibile agli occhi…Continua a leggere “UNA STELLA TRA I RAMI DEL MELO – ANNABEL PITCHER”

Più aumenta la mia esperienza di lettrice e più mi rendo conto che sono i libri a scegliere i lettori, proprio nel momento giusto. È ciò che mi è successo con questo romanzo, che mi è entrato nel cuore, ritagliandosi un posto tra le mie letture preferite. Non conoscevo quest’autrice e non avevo mai sentito parlare della sua opera, fino a quando non l’ho trovata in un elenco di e-book in offerta. Un romanzo che racconta dell’immigrazione giapponese negli Stati Uniti nel periodo tra gli…Continua a leggere “VENIVAMO TUTTE PER MARE – JULIE OTSUKA”

La lancia di Longino è, ai miei occhi, la continuazione di un libro splendido letto mesi fa: L’ombra del Padre di Jan Dobraczynski. In entrambi i casi, infatti, il tema chiave è Cristo e la Sua vita terrena, visti dagli occhi di coloro che intorno a Lui hanno vissuto e agito: Giuseppe e Maria nel romanzo dell’autore polacco; il centurione Cassio Longino nell’opera di De Wohl. Longino è colui che ha trafitto il cuore di Gesù già morto in croce, ma la sua storia parte da lontano:…Continua a leggere “LOUIS DE WOHL – LA LANCIA DI LONGINO”

Forse i libri hanno un istinto segreto per cercare la strada di casa, che li porta dal loro lettore ideale. (dalla lettera di Juliet Ashton a Dawsey Adams del 15 gennaio 1946) A volte i libri ti entrano nel cuore timidamente e con delicatezza, come la lettera di uno sconosciuto, e ti catturano impedendoti di staccarti dalle storie che raccontano fino all’ultima pagina… e anche oltre. A me è successo con questo bel romanzo, ricco di storie semplici e intense e di personaggi indimenticabili. La…Continua a leggere “IL CLUB DEL LIBRO E DELLA TORTA DI BUCCE DI PATATA DI GUERNSEY – MARY ANN SHAFFER & ANNIE BARROWS”

Si chiama Ove, ha cinquantanove anni, da pochi mesi è stato costretto ad andare in pensione ed è rimasto vedovo, solo e arrabbiato col mondo. Guida una Saab con cambio manuale e proprio non capisce chi possiede le Audi e quelle stupide macchine giapponesi, che sono solo mostri computerizzati. Ogni giorno, di primo mattino, esce per ispezionare il quartiere e verificare che tutto sia in ordine. Se nota qualcosa fuori posto, che siano biciclette non riposte nell’apposito locale, rifiuti differenziati in modo errato, o automobili…Continua a leggere “L’UOMO CHE METTEVA IN ORDINE IL MONDO – FREDRIK BACKMAN”

Scritta nel 1953 da Jean Giono, autore francese schivo e amante della sua Provenza, la storia di Elzéard Bouffier ci offre i contorni netti della speranza. Di una ricostruzione impensabile dove l’uomo si è disgregato. Ritiratosi a vita solitaria sui monti della regione transalpina, Bouffier alleva pecore e pianta semi di alberi in una landa ampia e desolata – pratica, quest’ultima, che lo impegnerà per la vita intera. Un giovane viandante lo incontra in un tardo pomeriggio assolato, ricevendone acqua e ospitalità il tempo sufficiente…Continua a leggere “L’UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI – JEAN GIONO”

1 2 3 6