Ogni angelo è tremendo è la biografia di Susanna Tamaro, nata a Trieste non molto tempo dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Nascere in questa città è un fattore non banale, per Susanna. E’ la causa scatenante del suo mondo infantile pieno di paure, in particolare quella del vento (la terribile Bora), del buio notturno e della morte.  Ne è consapevole sin da subito, disillusa dalla mancanza di amore da parte dei genitori, ossessionata dai racconti sulla Prima Guerra Mondiale, dallo scheletro malcelato del…Continua a leggere “OGNI ANGELO E’ TREMENDO – SUSANNA TAMARO”

La prima parola che mi viene in mente leggendo Tutto il cielo possibile è “tenerezza”. Tenerezza che affiora, e prorompe alla fine, anche quando i due giovani protagonisti, Adele e Lorenzo, sono colti dalla rabbia, dalla tristezza, dalla paura di essere rifiutati. Questa tenerezza traspare lungo tutta la storia, nella quale coesistono due generi: il verosimile e il fantastico. Il verosimile perché Adele e Lorenzo sono due ragazzi come tanti: Adele ha perso il padre da piccola e fa i conti ogni giorno con questa assenza;…Continua a leggere “TUTTO IL CIELO POSSIBILE – L. BALLERINI – B. BONFIGLIOLI”

Tasiilaq, Groenlandia. Risulta complicato fare una recensione realistica di un libro come In quei giorni di tempesta. Dentro le pagine di questo libro, si raccontano esperienze così limpide e dirette, da rischiare di risultare, ad un occhio poco attento, una semplicistica trasposizione scritta di fatti, e non invece il vero cuore pulsante di un esploratore della vita come Robert Peroni. Altoatesino di nascita, classe 1944, dopo una laurea in psicologia Robert Peroni decide di dedicarsi alla montagna e all’esplorazione. A quarant’anni si imbatte nella Groenlandia…Continua a leggere “IN QUEI GIORNI DI TEMPESTA – ROBERT PERONI”

L’acquaiola di Carla Maria Russo è un bel pugno nello stomaco alla società di oggi, dominata dalla capricciosa volontà di possedere tutto quello che si vuole, tante volte con la pretesa di ottenerlo facilmente, se possibile tramite scorciatoie e furberie. Quanto di più lontano dalla storia di Maria, costretta dalle circostanze della vita a lavorare duramente ogni giorno per sopravvivere e accudire il padre malato. Un’esistenza dura, che non le permette di pensare al futuro, di sognare e desiderare qualcosa di bello per sé, di…Continua a leggere “L’ACQUAIOLA – CARLA MARIA RUSSO”

Un cuore grande come una casa è un libro da tenere sempre sul comodino, nella borsa del lavoro, nel cassetto apribile dell’auto. Un libro apparentemente “leggero”, ma che di leggero in realtà ha solo lo stile, perché il contenuto ha a che fare con le tante situazioni “serie” della vita. L’autrice parte da ciò che ha di più caro: il suo essere moglie e madre, figlia, amica, traduttrice, cristiana. L’ho iniziato alla fine di una serata trascorsa da una cara amica a dipanare una situazione…Continua a leggere “UN CUORE GRANDE COME UNA CASA – ANNALISA TEGGI”

Trina è una combattente. Combatte per se stessa, per la sua gente e la sua terra. È nata e cresciuta a Curon, piccolo paese di una terra contesa al confine tra Italia, Austria e Svizzera. Dopo la prima guerra mondiale la zona viene assegnata all’Italia, ma i suoi abitanti sono e continuano a sentirsi tedeschi. Con l’avvento del fascismo la popolazione dell’Alto Adige viene costretta a italianizzarsi (è vietato parlare in tedesco, i nomi di luoghi e spesso anche di persone sono tradotti in italiano, le scuole…Continua a leggere “RESTO QUI – MARCO BALZANO”

Il desiderio di amare e di essere amati, così profondo e fragile, è il tessuto delle tre storie contenute nel romanzo di Giorgia Coppari. Tre donne, di fronte a momenti drammatici della loro vita, si pongono una domanda: c’è qualcosa di buono per me? Cosa può succedere quando una donna innamorata viene tradita dal suo amore e deve fare i conti con una malattia inesorabile? O quando si trova sola in una terra straniera, senza una casa e con un bisogno intenso di essere amata…Continua a leggere “QUALCOSA DI BUONO – Giorgia Coppari”

Palermo, per i latini Panormus: tuttoporto, dove il mare si estende ovunque e il sole e la luce penetrano anche nei vicoli più stretti. È l’inizio delle vacanze estive del 1993 (l’anno dopo l’uccisione di Falcone) e Federico, liceale sognatore, amante delle parole e dei libri di poesia, si imbatte in don Pino, suo professore di religione, chiamato 3P (padre Pino Puglisi) e ne nasce un invito: “Federico, vieni a darmi una mano coi bambini a Brancaccio”. Solo il nome evoca qualcosa di terribile: Brancaccio,…Continua a leggere “CIO’ CHE INFERNO NON E’ – Alessandro D’Avenia”

La protagonista e voce narrante di questo romanzo a tredici anni scopre improvvisamente che quelli che aveva sempre creduto suo padre e sua madre sono in realtà lontani parenti che hanno accettato di prendersi cura di lei. Ora, però, a causa dell’improvvisa malattia della sua “mamma”, la ragazzina è costretta a tornare dai suoi genitori naturali. L’impatto con la sua vera famiglia è terribile: lei, abituata ad una vita agiata in una città di mare, si trova catapultata nel suo paese d’origine, sulle montagne abruzzesi,…Continua a leggere “L’ARMINUTA – DONATELLA DI PIETRANTONIO”

Cinquant’anni e ancora non muore. Nonostante i tentativi di cancellarlo, i silenzi, le amnesie, le assenze dai libri di scuola e le alzatucce di spalle indifferenti: ma chi, quello di don Camillo e Peppone? Il 22 luglio del 1968 se ne andava Giovannino Guareschi, splendido e inimitabile direttore del “Candido”, vignettista, umorista sfacciato, impenitente critico della politica nostrana, autore di racconti esilaranti e commoventi che affrescavano l’uomo di allora, di oggi e di sempre. Il mondo della Bassa – il Mondo Piccolo – era fatto di sole che martellava le teste, di liti furibonde fra rossi e bianchi, di pettegolezzi e tradimenti, di perdono, di amicizia,…Continua a leggere “GIOVANNINO GUARESCHI – A. Gnocchi e M. Palmaro”

1 2