Mi sono imbattuto casualmente in questo libretto di Flaubert, come sempre portato dalla tendenza a scoprire opere minori di autori celebri, convinto che siano delle chicche che essi lasciano ai postumi, nelle quali sono più liberi di scrivere come piace a loro e di quello che piace a loro. Mi pare questo anche il caso di “Un cuore semplice”, un racconto di sessanta pagine che appartiene alla raccolta “Tre racconti” (pubblicata in un unico volume nel 1877); in esso Flaubert narra la storia di Felicita,…Continua a leggere “G. FLAUBERT – UN CUORE SEMPLICE”

Ricordi della giovinezza e nomi come Giani, Bernardi, Bovolenta, Lucchina che mi gironzolano in testa. Uno sport e una squadra che mi emoziona una volta ogni 4 anni (come ironicamente anche il nostro protagonista del libro sottolinea), ma avendo 2 (ora 3) figlie che giocano a pallavolo ed essendo implicato in una società sportiva della provincia cremonese, ho cominciato ad apprezzare questo sport e non ho potuto non leggere il libro dell’uomo copertina per eccellenza della pallavolo moderna: Ivan, lo zar, Zaytsev. Sono appena cominciati…Continua a leggere “Mia: Come sono diventato lo Zar fra pallavolo e beach volley, amore e guerre – I. Zaytsev”

Vanni è un motociclista. O meglio, un freestyler motocross, un artista della moto, uno di quelli che prendono le rampe a velocità assurde, volano in aria, e in aria – non contenti – fanno acrobazie, si girano e si rigirano nel vuoto del cielo e, non si sa come, poi riatterrano con la moto tra le gambe. Vanni non è solo questo: è una fonte inesauribile di energia, uno che non si è mai voluto accontentare, che è passato dall’andare in mini cooper in Università…Continua a leggere “Il Grande Salto – V. Oddera”

I romanzi di Franzen sono strani, almeno per me. All’inizio non mi prendono mai. Sono complessi, intrecciano storie apparentemente senza collegamento. Sono lunghi, con pagine e pagine occupate da grandi riflessioni e descrizioni, più che di azione. Insomma, il rischio di lascarli lì è sempre dietro l’angolo. Eppure, li finisco sempre. E “Purity” rispetta questo canovaccio: iniziamo con la descrizione di una ragazza, Purity appunto (detta Pip), con una madre mezza matta e un lavoro più che precario, che sembra descrivere la classica neolaureata alle…Continua a leggere “Purity – J. Franzen”

Dell’11 settembre 2001 se n’è parlato a lungo, e tutti abbiamo in mente quel momento, e dov’eravamo a guardare in diretta i due aerei che si schiantavano sulle Torri Gemelle. Un momento terribile, che probabilmente ha generato effetti che non siamo ancora in grado di misurare. Un momento terribile soprattutto per chi l’ha vissuto, lì, a New York. Il protagonista di “L’uomo che cade” lavora nelle Torri Gemelle, ed è lì quando arriva il primo aereo. E riesce a uscire, tra la polvere e le…Continua a leggere “L’uomo che cade – D. De Lillo”

“Il racconto dell’ancella” è un romanzo distopico. Immagina una società alternativa, dai tratti evidentemente teocratici, nella quale le poche donne fertili rimaste sono trattate come bestie da riproduzione. È questo il ruolo delle ancelle, una delle quali è la voce narrante di questo romanzo. Negli ultimi tempi questo romanzo è tornato alla ribalta grazie alla serie televisiva da esso ispirata, e che sfrutta l’onda lunga di alcuni temi oggi particolarmente attenzionati, in primis il ruolo della donna nella società, la parità di genere, il corpo…Continua a leggere “Il racconto dell’ancella – M. Atwood”

La prima volta che ho letto questo libro ero molto giovane e mi è sempre rimasto il desiderio di rileggerlo. Finalmente ci sono riuscita. E’ stato scritto che si tratta di un romanzo di formazione, e di sicuro lo è, ma io oserei dire che è un romanzo di conoscenza di sé e conoscenza dell’altro. La vicenda si svolge tutta nell’arco di pochissimi giorni e narra di due ragazzi, Assaf e Tamar, mai incontratisi, ma che, attraverso l’intervento di alcune persone e di un cane,…Continua a leggere “QUALCUNO CON CUI CORRERE – DAVID GROSSMAN”

Folgorata da una recensione di Susanna Tamaro sul Corriere della sera, ho deciso di accostarmi a questo romanzo con l’aspettativa di partecipare ad un memoir travolgente, in grado di colpirmi nel profondo; la storia di una vita sì ferita, ma mai annichilita dal male subito. Xiao Mei è l’autrice e protagonista di questa biografia che muove i primi passi nella Cina della Rivoluzione, sul nascere della dittatura che da lì a poco avrebbe conquistato le strade e le coscienze del paese. Xiao Mei è figlia…Continua a leggere “IL PIANOFORTE SEGRETO – Zhu Xiao-Mei”

« Il tempo, Georg. Cos’è il tempo? » La grande domanda che un padre malato pone, prima di morire, al proprio figlio. Jan Olav, medico, marito e padre è terminale: vuole raccontare al figlio la storia della sua vita, la bellezza dell’esistenza, le fatiche dell’accettazione delle sue condizioni, le domande che lo assillano nella consapevolezza di dover lasciare questo mondo. Georg, però, è troppo piccolo: ha solo quattro anni. Jan decide così di scrivergli una lettera, nella speranza che la legga in età adulta. E’…Continua a leggere “La ragazza delle arance – Jostein Gaarder”

Tra tutte le pagine che sono state scritte sulla tragedia dell’Olocausto, L‘amico ritrovato mi colpisce per la sua delicatezza, oltre che per la sua brevità. La storia è semplice e narra di un’amicizia (più precisamente la definirei un’elezione spirituale) tra un ragazzo tedesco ebreo e il rampollo di una nobile e antica casata di Germania. Siamo negli anni dell’ascesa di Hitler, quando lo sterminio ebraico è ancora una cosa velata in lontananza, un vento che pian piano comincia a soffiare. I due sedicenni si conoscono…Continua a leggere “L’AMICO RITROVATO – FRED UHLMAN”

1 2 3 10