Dopo il successo di Patria, Guanda ha ripubblicato questa raccolta di racconti scritti da Fernando Aramburu nel 2006, che ha come sfondo sempre la storia dei Paesi Baschi e dell’Eta, con il proprio carico di dolore, rabbia, sofferenza, umiliazioni e fragilità che gravano sulla vita dei vari personaggi. Traspare con forza l’intento di mostrare, attraverso storie che sono sempre intime e domestiche, le vittime collaterali della violenza, quelle che hanno subìto loro malgrado i danni dell’odio e la cui esistenza sembra sospesa e senza futuro,…Continua a leggere “DOPO LE FIAMME – FERNANDO ARAMBURU”

Tutto chiede salvezza è candidato al Premio Strega 2020, ma non l’ho comprato per questo: infatti l’ho scoperto alla cassa; e dopo averlo letto, spero che vinca. In tre giorni l’ho finito, mangiato. Come il primo, anche questo romanzo di Daniele Mencarelli è autobiografico, un “prequel” lo ha definito l’autore. È il 1994, Daniele ha 20 anni e rinviene dal sonno ovattato e artificiale dei calmanti perché gli vanno a fuoco i capelli. Una cosa assurda, ma non per il posto in cui si trova:…Continua a leggere “TUTTO CHIEDE SALVEZZA – DANIELE MENCARELLI”

Leggere oggi “La peste” di Albert Camus è quasi come specchiarsi. Il nodo in cui ci troviamo aggrovigliati – l’emergenza Covid-19 –, con la sua scia di vite spezzate e di contagi che calano a fatica, trova nella storia descritta dall’autore francese di origini algerine più di una coincidenza. Proprio in Algeria sono ambientati i fatti del suo capolavoro. A Orano, città di oltre 200mila abitanti, riesplode l’antico nemico di nome “peste”, del quale da decenni, nel mondo, non si sente parlare e, proprio per…Continua a leggere “LA PESTE – ALBERT CAMUS”

Il codice con cui decifriamo la vita – e le persone che la compongono – è sempre insufficiente per conoscerla tutta. E spesso ci fa comodo così: acquattati nello stereotipo, tenendo a bada la curiosità e vivacchiando in un’idea di mondo risaputa, l’anticamera della noia. Che cosa può rimetterci sotto la giusta luce? Che cosa consente di vedere la profondità che c’è in ognuno di noi e negli altri? La storia di una portinaia di 54 anni, custode di un palazzo parigino in rue de…Continua a leggere “L’ELEGANZA DEL RICCIO – MURIEL BARBERY”

Ho ripescato questo bel romanzo di Giuseppe Pontiggia, vincitore del Premio Campiello 2001, in cui l’autore racconta il travaglio che attraversa una famiglia per la nascita del secondogenito affetto da una malattia invalidante. Prima felice scoperta. Leggendo questo libro non si avverte il senso di pesantezza che c’è di fronte ai luoghi comuni e alla retorica sul dramma del dolore e sull’impossibilità di risolverlo. No. Qui Pontiggia ci consegna una storia che vibra sì di interrogativi, ma raccontati anche con ironia, con uno stile pulito,…Continua a leggere “NATI DUE VOLTE – GIUSEPPE PONTIGGIA”

Trevor Noah è un fuorilegge fin dalla nascita, anzi: a causa della sua nascita. Nel Sudafrica dell’apartheid, Trevor è figlio di una coppia mista (padre bianco con cittadinanza svizzera e madre nera di etnia Xhosa), condizione che può comportare la prigione per i suoi genitori e per lui un’infanzia e un’adolescenza da trascorrere in un istituto per colored, i meticci. Ecco quindi che Trevor è costretto a vivere i primi anni della sua vita nascosto agli occhi di tutti, quasi sempre tenuto in casa, impossibilitato…Continua a leggere “NATO FUORI LEGGE – TREVOR NOAH”

Da questo libro ha preso spunto la serie televisiva che tanto successo ha avuto sulla piattaforma Sky. Non aspettatevi però i colpi di scena e la storia romanzata della fiction. Preghiera per Černobyl’ è, infatti, una raccolta di testimonianze rilasciate alla giornalista premio Nobel Svetlana Aleksievič da chi visse la tragedia dell’esplosione del reattore nucleare. La moglie di uno dei primi vigili del fuoco inviati a domare l’incendio, i “liquidatori” inviati sul posto per bonificare i terreni radioattivi, i “volontari” che lavorarono per mettere in…Continua a leggere “PREGHIERA PER ČERNOBYL’ – SVETLANA ALEKSIEVIČ”

Un pugno di racconti, snelli e ricchissimi, compone questo volume di Marco Simi intitolato “La Ca’”, luogo reale nella Val Daone, in Trentino, attorno a cui ruotano protagonisti e immagini pregne di forza evocativa. Leggerli d’un fiato è stato ritrovare l’assoluta potenza delle cose vive, create, e perciò riconosciute come dono. E d’un tratto ritrovarsi lì dove Marco ci porta, davanti a un camino acceso, lungo un sentiero di montagna, le ramaglie ai lati intiepidite dal sole, la fanghiglia di torrente, il terriccio di sottobosco,…Continua a leggere “LA CA’ – MARCO SIMI”

Mi sono imbattuto casualmente in questo libretto di Flaubert, come sempre portato dalla tendenza a scoprire opere minori di autori celebri, convinto che siano delle chicche che essi lasciano ai postumi, nelle quali sono più liberi di scrivere come piace a loro e di quello che piace a loro. Mi pare questo anche il caso di “Un cuore semplice”, un racconto di sessanta pagine che appartiene alla raccolta “Tre racconti” (pubblicata in un unico volume nel 1877); in esso Flaubert narra la storia di Felicita,…Continua a leggere “G. FLAUBERT – UN CUORE SEMPLICE”

Questa storia ha come protagonisti due fratelli: Giovanni e Giacomo Mazzariol. Giacomo, che è anche l’autore, è il più grande e aspetta con ansia, insieme alle sorelle,  la nascita del fratellino che fin da subito si rivela assai speciale. I due imparano a conoscersi a poco a poco, a giocare insieme, a ridere, a fare la lotta, a sfilare travestiti per il paese durante il carnevale. Insomma crescono uno accanto all’altro ma con una consapevolezza diversa di sé e del mondo perché Giovanni ha un…Continua a leggere “MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI – GIACOMO MAZZARIOL”

1 2 3