Il secondo libro di Ilaria Tuti conferma una padronanza stilistico narrativa rara nel panorama attuale e già questo è un buon motivo per leggerlo. Esiste infatti un vero godimento nell’entrare in una storia che scorre sapientemente tra descrizioni, introspezioni, tensioni e colpi di scena. Al centro del romanzo la Tuti pone le vicende che accadono in Val Resia, facendoci scoprire l’unicità e “misteriosità” della popolazione di questa valle, che possiede lingua e tradizioni che risalgono a secoli fa e che sono la chiave di lettura…Continua a leggere “ILARIA TUTI – NINFA DORMIENTE”

Michelle Houellebecq è uno scrittore che occorre amare per essere letto. Non è immediato, gronda pessimismo e ossessività, quindi non è leggerissimo, è sfrontato, senza freni e senza regole, e anche questo può dare fastidio, ma certamente è uno scrittore che ha sempre qualcosa da dire. Protagonista del libro è un funzionario del Ministero dell’Agricoltura francese, Florent-Claude Labrouste, cinquantenne con una vita sentimentale devastata e fallimentare, un depresso con impulsi maniaco-suicidi, una concezione di sé totalmente abbruttita, frutto di una solitudine estrema, che lo porta…Continua a leggere “SEROTONINA – Michel Houellebecq”

Leggete l’epico e poetico libro di Gigi Garanzini, Il minuto di silenzio. La storia del calcio attraverso i suoi eroi! Da grande maestro del giornalismo sportivo qual è, Garanzini ci mostra, con pagine ricche di aneddoti e di umanità, il lato migliore di uno sport che nel nostro Paese è parte consustanziale di noi, della nostra società, della nostra storia. Far rivivere gli eroi del calcio, conosciuti ma anche silenziosi, non è solo la possibilità di evidenziare l’abissale differenza con lo show business attuale, ma…Continua a leggere “IL MINUTO DI SILENZIO. LA STORIA DEL CALCIO ATTRAVERSO I SUOI EROI – GIGI GARANZINI”

L’acquaiola di Carla Maria Russo è un bel pugno nello stomaco alla società di oggi, dominata dalla capricciosa volontà di possedere tutto quello che si vuole, tante volte con la pretesa di ottenerlo facilmente, se possibile tramite scorciatoie e furberie. Quanto di più lontano dalla storia di Maria, costretta dalle circostanze della vita a lavorare duramente ogni giorno per sopravvivere e accudire il padre malato. Un’esistenza dura, che non le permette di pensare al futuro, di sognare e desiderare qualcosa di bello per sé, di…Continua a leggere “L’ACQUAIOLA – CARLA MARIA RUSSO”

Il desiderio di amare e di essere amati, così profondo e fragile, è il tessuto delle tre storie contenute nel romanzo di Giorgia Coppari. Tre donne, di fronte a momenti drammatici della loro vita, si pongono una domanda: c’è qualcosa di buono per me? Cosa può succedere quando una donna innamorata viene tradita dal suo amore e deve fare i conti con una malattia inesorabile? O quando si trova sola in una terra straniera, senza una casa e con un bisogno intenso di essere amata…Continua a leggere “QUALCOSA DI BUONO – Giorgia Coppari”

  «Un bel libro, Marcus, non si valuta solo per le sue ultime parole, bensì sull’effetto cumulativo di tutte le parole che le hanno precedute. All’incirca mezzo secondo dopo aver finito il tuo libro, dopo averne letto l’ultima parola, il lettore deve sentirsi pervaso da un’emozione potente; per un istante, deve pensare soltanto a tutte le cose che ha appena letto, riguardare la copertina e sorridere con una punta di tristezza, perchè sente che quei personaggi gli mancheranno. Un bel libro, Marcus, è un libro…Continua a leggere “LA SCOMPARSA DI STEPHANIE MAILER – JOËL DICKER”

  Arriva agosto e sotto l’ombrellone non mi faccio mai mancare un’inchiesta del Commissario Maigret! Quest’anno la scelta è caduta su Maigret a Vichy, tanto con Simenon non si sbaglia mai. E stavolta c’è anche la piacevole sorpresa di trovare il nostro corpulento commissario fuori dal suo habitat naturale. Parigi, i ritmi febbrili del Quai des Orfèvres, i locali pieni di atmosfera e di alcol, il caffè mattutino a casa con la moglie, sono sostituiti da una vacanza nella cittadina termale di Vichy, imposta dall’amico…Continua a leggere “MAIGRET A VICHY – GEORGES SIMENON”

È probabile che sia la cupa ossessività o le migliaia di bicchieri di raki bevuti dai protagonisti, due elementi che fanno da filo conduttore nel romanzo di Pamuk Orhan, premio Nobel per la Letteratura nel 2006, a rendere un po’ offuscata e titubante la mia valutazione se ritenere Il museo dell’innocenza un buon libro o una delusione. Il romanzo inizia con il protagonista, Kemal Basmaci, trentenne rampollo di una famiglia altolocata di Istanbul, che entra in un negozio per comprare una borsa alla fidanzata e…Continua a leggere “IL MUSEO DELL’INNOCENZA – Ohran Pamuk”

  Una game story che ti coinvolge al punto che in alcuni momenti ti trovi a risolvere in diretta la caccia al tesoro che fa da filo rosso del libro, mentre in altri smetti di leggere per cercare di capire dove sta la soluzione dell’anagramma o del palindromo proposto, quando basterebbe andare avanti a leggere per trovare la risposta! Ma è proprio questo certifica che il libro ha colto nel segno, perché ti porta dentro la storia, a partecipare delle vicende dei protagonisti, a tifare…Continua a leggere “L’INCONTRO – Vincenzo Cerami”

In questo “gustoso” (e l’aggettivo è quanto mai appropriato) libro Malvaldi abbandona i suoi vecchietti del BarLume, che ne hanno sancito il successo e la conoscenza al grande pubblico, e la Pineta in riva al mare toscano, per addentrarsi nella Maremma in un giallo classico di ambientazione ottocentesca: il castello, i delitti, la nobiltà decaduta, il maggiordomo e un italiano memorabile, il grande letterato gourmet (ecco perché gustoso è quanto mai appropriato), studioso di storia naturale, Pellegrino Artusi. Quello che fortunatamente non abbandona è l’ironia…Continua a leggere “ODORE DI CHIUSO – Marco Malvaldi”

1 2