Ecco a voi I Buddenbrook italiano! Complimenti a Stefania Auci per questo romanzo che narra la vicenda umana e imprenditoriale della famiglia Florio, emigranti calabresi che giungono nell’isola siciliana sul finire del Settecento, diventando protagonisti assoluti della vita economica di Palermo, grazie alla caparbietà, allo spirito di sacrificio, alle intuizioni visionarie degli uomini della famiglia: i fratelli Paolo e Ignazio, Vincenzo, figlio di Paolo ma cresciuto uomo dallo zio Ignazio e il figlio di Vincenzo, chiamato proprio Ignazio in memoria dello zio mentore. Dal momento…Continua a leggere “I LEONI DI SICILIA. LA SAGA DEI FLORIO – STEFANIA AUCI”

Di Enzo Piccinini avevo già sentito parlare parecchie volte, ma non mi ero mai avvicinata alla sua persona e alla sua storia. L’estate scorsa, dopo aver sentito la testimonianza di un suo collega e amico, mi sono detta che era giunto il momento. Così, ho comprato questo libro che, a dire il vero, è rimasto chiuso mesi sulla libreria. Ora, in questo momento di caos misterioso che stiamo vivendo, il libro mi è tornato alla mente e presto fatto: l’ho letto in poche sere, tutto…Continua a leggere “ENZO, UN’AVVENTURA DI AMICIZIA – EMILIO BONICELLI”

Leggere oggi “La peste” di Albert Camus è quasi come specchiarsi. Il nodo in cui ci troviamo aggrovigliati – l’emergenza Covid-19 –, con la sua scia di vite spezzate e di contagi che calano a fatica, trova nella storia descritta dall’autore francese di origini algerine più di una coincidenza. Proprio in Algeria sono ambientati i fatti del suo capolavoro. A Orano, città di oltre 200mila abitanti, riesplode l’antico nemico di nome “peste”, del quale da decenni, nel mondo, non si sente parlare e, proprio per…Continua a leggere “LA PESTE – ALBERT CAMUS”

Il codice con cui decifriamo la vita – e le persone che la compongono – è sempre insufficiente per conoscerla tutta. E spesso ci fa comodo così: acquattati nello stereotipo, tenendo a bada la curiosità e vivacchiando in un’idea di mondo risaputa, l’anticamera della noia. Che cosa può rimetterci sotto la giusta luce? Che cosa consente di vedere la profondità che c’è in ognuno di noi e negli altri? La storia di una portinaia di 54 anni, custode di un palazzo parigino in rue de…Continua a leggere “L’ELEGANZA DEL RICCIO – MURIEL BARBERY”

Ho ripescato questo bel romanzo di Giuseppe Pontiggia, vincitore del Premio Campiello 2001, in cui l’autore racconta il travaglio che attraversa una famiglia per la nascita del secondogenito affetto da una malattia invalidante. Prima felice scoperta. Leggendo questo libro non si avverte il senso di pesantezza che c’è di fronte ai luoghi comuni e alla retorica sul dramma del dolore e sull’impossibilità di risolverlo. No. Qui Pontiggia ci consegna una storia che vibra sì di interrogativi, ma raccontati anche con ironia, con uno stile pulito,…Continua a leggere “NATI DUE VOLTE – GIUSEPPE PONTIGGIA”